Scelti per voi

Il valore affettivo di Nicoletta Verna

Un romanzo per chi da bambino ha desiderato un gioco così tanto da detestare i propri genitori per non averglielo comprato.
Un romanzo per chi da bambino ha invidiato tremendamente il compagno di classe che aveva il gioco che tanto bramava e che non glielo faceva nemmeno toccare.
Un romanzo per chi, da adulto, ha avuto tra le mani quel gioco e si è reso conto che era solo della splendida e gloriosa spazzatura.

Il romanzo d’esordio di Nicoletta Verna è imperniato proprio su questo: sui ricordi impregnati di rancore, senso di colpa e crudeltà, che ammucchiamo come montagne di rifiuti e che elenchiamo in un’ossessiva raccolta differenziata del nostro passato. Un romanzo che ci ricorda che "l'immagine più nitida della morte sono gli oggetti che le persone lasciano, con quello che chiamano valore affettivo. Oggetti comprati nella convinzione che si sarebbero usati. Oggetti che restano mentre tu te ne sei andato, beffardi inutili oggetti crudeli che ti sopravvivono e ricordano la tua vita a chi resta, stabili oggetti nel magma incomprensibile della memoria: per questo li amiamo e insieme ne siamo atterriti."

Il valore affettivo
Il valore affettivo Di Nicoletta Verna;

L'esistenza di Bianca si è sbriciolata il giorno in cui, da bambina, ha perduto sua sorella. Stella era pura, onesta, e manteneva le promesse. Ecco perché la sua scomparsa ha macchiato il mondo di colpa.

L’oggetto per eccellenza di Bianca, la protagonista del romanzo, è la Barbie Magia nei Capelli. È l’immagine del momento che per lei rappresenta l’inizio della fine, ovvero la tragica morte della sorella Stella quando Bianca aveva solo sette anni. Un trauma che sgretola in maniera irreversibile la famiglia: la madre cade in una profonda depressione, tanto che tentare il suicidio “è diventato un’abitudine”, e il padre si chiude in se stesso, lasciando che la casa diventi un cumulo di polvere e immondizia. Ma Bianca decide di riportare tutto alla normalità di prima con un piano folle e impossibile da realizzare.

Nicoletta Verna, con una lingua semplice, asciutta e schietta, ma guarnita da dissonanti e perfetti riferimenti alla tv spazzatura degli ultimi vent’anni, riesce nella difficile impresa di scrivere un romanzo familiare ricco di brutalità, ostinazione e genuinità, che percorre la strada di una redenzione impraticabile e insopportabile.

Conosci l'autrice

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente