MaliDizioni

Pronti, partenza, via! In viaggio fra musica e libri con Malika Ayane

Il primo passo è sempre quello complicato.

Facile dire che senza il primo non ci saranno mai il secondo, o il decimo - figurarsi il centesimo! - ma il fatto è che dei pensieri distruttivi e poco incoraggianti fatti prima ancora di alzarsi dalla sedia non si parla un granché.

Eccomi seduta infatti in compagnia dei miei mostri che, armoniosamente, si danno il cambio nel sabotaggio: uno mi sega i tacchi, l’altro mi scuce i pantaloni sapendo che appena mi sarò alzata cadrò e mi si vedranno le chiappe. Il terzo, il più perfido, mi sussurra nelle orecchie le cronache dei miei fallimenti. Da donna coraggiosa quale sono mi alzo lo stesso e ci provo, trovandomi con la faccia per terra, lo “strap!” del tessuto come colonna sonora e la descrizione (dettagliatissima) di quella volta in cui ho dimenticato la seconda virgola nella prima frase di un editoriale per un quotidiano e una delegazione di puristi della lingua italiana ha confezionato per me il color pantone che riassume tutti i sinonimi di ‘incompetente’.

Nel paese dei mostri selvaggi
Nel paese dei mostri selvaggi Di Maurice Sendak;

Sendak ha ricevuto numerosi premi: la Caldecott Medal per Nel paese dei mostri selvaggi (1964), lo Hans Christian Andersen Award per l’illustrazione (1970), il Laura Ingalls Wilder Award, conferitogli dalla American Library Association per l’insieme dell’opera (1983), e la National Medal of Arts (1996). Nel 2003 ha ottenuto il primo Astrid Lindgren Memorial Award, un premio internazionale di letteratura per ragazzi istituito dal governo svedese.

A breve giro, seguono un piantino, una telefonata in cerca di conferma a qualche amico, un nuovo paio di scarpe, vestiti puliti e si ricomincia. Questa volta il mostro numero tre mi ricorda che sono una cosiddetta “artista fuori moda il cui repertorio è fatto di canzoni sul senso della vita scritte su un tovagliolo”.

Dovrei non tirare troppo la corda, quindi, e lasciar scrivere chi è titolato a farlo, un qualsiasi rappresentante del popolo del web che ad ogni mio commento entusiasta per la scoperta di un autore fino a questo momento sconosciuto, mi rimprovera di non leggerne almeno altri tre.

Altro piantino, altra chiamata, altre scarpe, altri vestiti. Anche i mostri sono costretti a riconoscermi una certa eleganza, oltre alla perseveranza. Ed è quando mi ritrovo a terra per la terza volta che li convinco a sdraiarsi accanto a me. Propongo loro un cambio di prospettiva, un’occhiata congiunta ai mostri di alcuni miei eroi. “Guardate”, dico loro, “che se siete qui a tormentarmi è perché probabilmente non siete dei mostri geniali come pensate. E in fondo forse va bene lo stesso, no?”
Già: perché la grandezza di altri può essere ispirazione preziosa per le piccole missioni quotidiane, o per le opere geniali fuori tempo massimo… ed è vero anche il contrario!
Quante volte, infatti, il racconto di una persona in compagnia dei suoi mostri ha generato qualcosa di straordinario?

Ora lo so: sono pronta per il primo passo. Ma non lo farò sola, come Dorothy de Il meraviglioso mago di Oz.
Lo farò assieme a dei compagni sgangherati. Nella fattispecie, porterò con me insicurezza, paura del giudizio, sindrome dell’impostore.

E stupore? Beh, quello fa da capo gita. Ma non ha grandi manie di protagonismo.

Da vedere:

Gainsbourg (vie héroïque) di Joann Sfar (nota: non esiste l’edizione italiana del DVD)

E poi innamorarsi di Serge e ascoltarlo continuamente

Le Zénith de Gainsbourg di Serge Gainsbourg

Serge Gainsbourg & Friends di Serge Gainsbourg

 

Da leggere:

Nel paese dei mostri selvaggi di Maurice Sendak 

 

Da ascoltare:

Five Leaves Left di Nick Drake

Bryter Layter di Nick Drake

Pink Moon di Nick Drake

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente